I frustrati di Leoni Mantovani

I frustrati di Leoni Mantovani

“I frustrati” di Marco Leoni Mantovani

(Bibliotheka Edizioni)

Di cosa parla

Una commedia agrodolce, argutamente esilarante e malinconicamente stralunata, sull’insostenibile pesantezza dell’essere e dell’apparire. Matteo Fumagalli è un impiegato alla costante ricerca di qualcosa di diverso dall’esistenza ordinaria che conduce.

 

Odia il lavoro, i colleghi e i vicini. Non ama il se stesso reale, ma l’immagine perfetta che ha costruito nella sua vita ideale. Grazie all’aiuto dello psicanalista Carlo Villa e di Paola, una sua amica guaritrice New Age, riuscirà a capire che la strada intrapresa è sbagliata.

 

Oltre a intraprendere un percorso evolutivo per la propria realizzazione, decide di prodigarsi anche per gli altri pazienti di Carlo, ognuno dei quali ha i propri disturbi comportamentali che rasentano la follia: il perseguitato, la vamp sul viale del tramonto, il falso V.I.P. e la fobica cronica. Barcamenandosi tra mille peripezie, Matteo riuscirà a trovare la via di fuga dalla normalità tanto odiata.

Commento di Laura Stucchi

Gentile staff, vorrei segnalare un libro originale e  divertentissimo, un vero spasso! E’ un romanzo irriverente, cinico,  politicamente scorretto e intelligente. Si intitola “I frustrati” ed  è stato scritto da Marco Leoni Mantovani. Ne ho preso una copia alla  presentazione e ho finito di leggerlo un paio di giorni.

Beh, cosa posso dire? Non sono una critica, ma a parte quanto le ho già detto, quello che mi ha colpito è che è riuscito a parlare di un tema assai profondo come il desiderio di ognuno di noi di essere migliori dentro e fuori con un’ironia disarmante.

La caratterizzazione dei personaggi è perfetta, caricaturale ma mai banale: il protagonista è il classico uomo piacente che non può accontentarsi del semplice lavoro da impiegato perché sente di poter avere di meglio, ma col passare degli anni cade nel baratro della frustrazione.

Non sopporta il collega cafone, la vecchia vicina impicciona e tonta, i fannulloni che infestano l’ufficio. A tratti è anche molto profondo però, come quando ad esempio parla della madre come farebbe chiunque di noi e non come uno scrittore. Parole semplici, bellissime.

C’è un capitolo che di ironico non ha nulla, anzi! Parla del perché e del come è venuto al mondo così (c’è di mezzo il New age, vite precedenti, karma, addirittura parla di morte in guerra e prigionia). Tanto per tornare al tema dell’ironia, la figura dell’amico imbroglione che fa di tutto che sembrare ricco affittando Ferrari e rubando abiti di lusso alle sfilate è un tocco di genialità assoluta.

i frustratiAssolutamente da ridere anche l’esaurito che dorme in una scatola convinto che il mondo ce l’abbia con lui e la contorta personalità della prostituta d’alto bordo: schizzinosa ma triste perché in fondo sa che cosa fa per vivere dopo esser stata una modella di notevole fama.

 

Mi ha fatto ridere tantissimo quando ha elencato le operazioni di chirurgia plastica ha subito e relativo costo, un vero tariffario assai dettagliato. Beh, tutto sommato c’è il lieto fine: il protagonista grazie all’aiuto dell’analista e della sensitiva cambia strada, diviene meno intrattabile e trova una soluzione per cambiare la sua vita e forse anche quella degli amici-nemici conosciuti nello studio dello psicanalista.

Questa la trama, se vogliamo parlare dello stile allora dirò che è fluido, leggero, mai noioso. Ogni parola è al posto giusto, ogni descrizione fa apparire innanzi il personaggio in carne e ossa. Sembra quasi di poterne sentire l’odore. Bravo anche a sviluppare la trama, cattura l’interesse del lettore che non vede l’ora di sapere come andrà a finire. Non c’è nulla di superfluo, tutto ha un motivo. Spero di essere stata esaustiva…A presto!

Post correlati

Pensieri di un’anima passionale: amore e erotismo

Pensieri di un’anima passionale: amore e erotismo


Pensieri di un’anima passionale: amore e erotismo

Da un "affezionato lettore" (così si firma) un commento ad una raccolta sicuramente sui generis... Chi è Vittorio Ciani Vittorio Ciani è lo pseudonimo di Roberto Siniscalchi, nato a Salerno nel 1967, città dove ancora vive. Dopo un primo anno di scuole superiori con indirizzo elettromeccanico...

Nel vuoto di Susanna Casubolo

Nel vuoto di Susanna Casubolo


Nel vuoto di Susanna Casubolo

Da un nostro lettore, ci è giunto un commento sul romanzo di Susanna Casubolo,  Nel vuoto, e noi lo pubblichiamo con piacere. Chi è Susanna Casubolo Susanna Casubolo oltre a essere psicologa e psicoterapeuta è esperta di metodologie autobiografiche e scrive articoli e recensioni per...

Nel cerchio del tempo di Antonella Polenta

Nel cerchio del tempo di Antonella Polenta


Nel cerchio del tempo di Antonella Polenta

Pubblico con piacere questa bella e accurata recensione inviataci da Giuseppe. Grazie di cuore ai nostri lettori che ci seguono sempre più numerosi! Il libro di Antonella Polenta Nel cerchio del tempo cattura l'attenzione del lettore e lo coinvolge in un viaggio avventuroso e...

Lascia un commento