Moka: Tutte le parole del mare

Moka: Tutte le parole del mare

(Editore Arpeggio Libero, pagg.144, anno 2015)

La scrittrice Moka

La scrittrice Moka

Chi è Moka

L’autrice, nata e cresciuta sul lago Maggiore, vive tra l’Italia e la Svizzera. Appassionata dipoesia, ha pubblicato diverse raccolte e nel 2013 la silloge poetica dal titolo “Nessuno é innocente”.

“Tutte le parole del mare” rappresenta il suo esordio in narrativa.

 

Di cosa parlaTutte le parole del mare

Un romanzo epistolare, un viaggio vero o forse solamente onirico, fra isole, strapiombi e pericoli.

Il protagonista è un pirata/poeta, che percorre la vita in simbiosi con la natura, ricavando da essa nutrimento per lo spirito, al fine di ritornare da Lei.

Ogni isola, ogni anfratto un sentimento, perché i sentimenti, in fondo, sono tutte le parole del mare.

 

Recensione

(a cura di Flora Iannello, nella foto – Napoletana, ha la passione della lettura da sempre. Il romanzo “I Promessi Sposi” di ListenerManzoni é stata la molla che l’ha fatta scattare, poi ha continuato con Coelho e non ha più smesso. Felicemente sposata, si dedica pienamente alla famiglia e agli amici, non rinunciando però a fare ciò che ama)

 

Un romanzo in stile fantasy ricco di sorprese. Narra la storia di un uomo con il cuore diviso in tre parti: il ricordo del ragazzino non vissuto, il poeta amante, il pirata non per scelta, ma per la sete di conoscere.
Lo stile in prosa  abbraccia tutta la storia rendendola vera, così come il personaggio principale, Il Pirata Senza Nome. Forte nelle sue gesta, nel suo amore per il mare che l’ha generato, ma senza difese e vulnerabile nel profondo, travolto dall’amore per la sua piratessa.
Un romanzo che mi ha attirato in un vortice di emozioni. Non riuscivo a smettere.

 

Consiglio di leggerlo per cominciare a credere che l’amore può tutto. Ogni cosa svanisce, ma l’amore resta ed anche per comprendere che, nell’universo, tutto parla: anche il mare.

CondividiShare on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Post correlati

La trilogia: La maledizione del divoratore di anime

La trilogia: La maledizione del divoratore di anime


La trilogia: La maledizione del divoratore di anime

Chi è Alexander Kainz Nasce a Mirandola (MO), i suoi studi sono di natura economica e si occupa di amministrazione e contabilità all’interno di un Gruppo. Oltre alla scrittura, ha tante altre passioni che in qualche modo sono cibo per la sua fantasia letteraria. Si tiene informato su...

Azzurra dei ciliegi di Stefano Mosele

Azzurra dei ciliegi di Stefano Mosele


Azzurra dei ciliegi di Stefano Mosele

Chi è Stefano Mosele Nasce a Levico Terme, in Trentino, città con la quale ha un rapporto di odio/amore, per sua ammissione: Ho un rapporto complicato con la mia città, dice, per certi versi la cerco, per altri mi allontano, soprattutto quando tento di affermare il mio spirito...

A casa prima del buio: una graphic novel per non dimenticare

A casa prima del buio: una graphic novel per non dimenticare


A casa prima del buio: una graphic novel per non dimenticare

Ottant'anni fa furono emanate Le leggi razziali: era il 14 luglio quando fu pubblicato il tristemente famoso "Manifesto del razzismo italiano" , poi trasformato in decreto il 15 novembre dello stesso anno, con tanto di firma di Vittorio Emanuele III di Savoia.   Settantatre anni fa...

Lascia un commento