Ancora e per sempre esordio di Romina Quarena

Ancora e per sempre esordio di Romina Quarena

Romina Quarena

Chi è Romina Quarena

L’autrice nasce a Brescia e nella vita, oltre ad essere mamma, è insegnante in scuole primarie. Essendo ancora precaria, quando serve, fa anche altri tipi di lavoro. Insomma, si dà da fare come può.

Ancora e per sempre è il suo romanzo d’esordio.

Di cosa parla

Fan dei Modà, e in particolare di Kekko Silvestre, l’autrice prende spunto proprio da alcune loro canzoni per confezionare questo romanzo. E’ la storia di Sam, laureato in chimica, un lavoro in collaborazione con la Polizia di Stato.

La madre muore prematuramente e con il padre non ha alcun rapporto. Adora la musica, che scrive e canta. Nonostante la sua vita non sia tutta rose e fiori, tira avanti, ma quando anche la sua ragazza, Laura, lo lascia inizia un periodo buio.

L’uomo si allontana da tutti e da tutto, anche da se stesso. Per fortuna, il destino non smette mai di stupirci…

Cosa ne penso

Un romanzo che trasmette, fin dalle prime pagine, una sensazione di familiarità con i personaggi.

 

La scelta dell’io narrante, infatti, fa entrare il lettore nella mente e nel corpo del protagonista con molta più forza di quanto lo possa fare la terza persona. Ecco che l’empatia è immediata e gli stati d’animo narrati diventano subito patrimonio di tutti.

 

Essendo un’opera prima, questa scelta si comprende bene, essendo sicuramente più istintiva. Non per niente è usata principalmente dagli esordienti, anche se autori del calibro di Irvine Welsh la usano continuamente. Una narrazione di questo tipo, tuttavia, non è facile come può sembrare. E’ necessario avere una buona preparazione psicologica e una grande sensibilità, oltre alla capacità di notare i dettagli, requisiti che non mancano a Romina Quarena.

 

Narrando in prima persona, l’autrice è stata abile poi a non cadere nella trappola di voler esprimere ciò che alberga nella mente degli altri personaggi, se non con gesti e espressioni. Anche il timore che potesse ridurre la storia ad una mera vicenda autobiografica è stato scongiurato.

La scrittura è spontanea, piuttosto fluida, anche se in alcuni passaggi, andrebbe limata e rivista.

Il pregio maggiore del romanzo rimane comunque quello di trasmettere qualcosa di vero. I sentimenti d’amore, di amicizia e la passione viscerale per la musica pervadono ogni pagina, come la voglia di non smettere mai di sognare. Attraverso Sam, che ha conosciuto come molti di noi il dolore, l’autrice ci sprona a rimetterci in gioco, ad amare la vita anche se non perfetta. Una storia romantica, un romance, che ci dice tante cose.

Nel complesso, quindi, Romina Quarena ha superato lo scoglio dell’esordio con una storia da leggere in relax e che, senza svelare troppo del finale, apre il cuore alla speranza, lascia in bocca un sapore buono, fa bene.

 

Post correlati

“Solo all’amore puoi dare un nome” di Francesco Giardina

"Solo all'amore puoi dare un nome" di Francesco Giardina


"Solo all'amore puoi dare un nome" di Francesco Giardina

Questa recensione è a cura della scrittrice Lella Sansone, che ringraziamo per la professionalità e puntualità con le quali legge e commenta le opere.Chi è Francesco Giardina Francesco Giardina è un giovane autore nato in Sicilia che sin dalla nascita vive a Serra San Bruno, località...

Gianni Verdoliva, scrittore talentuoso ed eclettico

Gianni Verdoliva, scrittore talentuoso ed eclettico


Gianni Verdoliva, scrittore talentuoso ed eclettico

Con piacere pubblico l'intervista a Gianni Verdoliva, un talentuoso scrittore esordiente.Verdoliva vive e lavora a Torino. Personalità poliedrica, è giornalista pubblicista, scrive per varie testate e collaboracon il mensile Polizia e democrazia, ma anche counsellor professionista...

#ColventoInPoppa: intervista all’autore Fulvio Drigani

#ColventoInPoppa: intervista all'autore Fulvio Drigani


#ColventoInPoppa: intervista all'autore Fulvio Drigani

Fulvio Drigani nasce a Genova, ma cresce a Mantova. Si laurea all’Università Luigi Bocconi di Milano, dopodichè partealla scoperta del mondo. Per lavoro ha vissuto in tutti i continenti e fare l'elenco dei luoghi da lui conosciuti sarebbe una vera impresa! Possiamo citarne...

Lascia un commento