Nonna senza cipressi, microstoria in rima

Nonna senza cipressi, microstoria in rima

 

 

Mia nonna, come quella del Poeta,
si vestiva di nero e, devo dire ,
che pur senza i cipressi del Carducci,
il suo ricordo si fa ben sentire.
Dalla sua bocca semplice e serena
Ho appreso infatti molte verità,
coi suoi detti ho nutrito quella vena
che sempre voglia di scherzar mi dà.
“Il marito è una firma, cara mia,
e come tale spesso viene male.

 

nonnaRicordo della zia Maria Antonietta
Quante ne ha viste con lo zio Natale.
Meglio sarebbe stato aver pazienza-
Continuava -Ragazza che dura,
se si comporta con garbo e decenza,
come si sa, non perde la ventura”
“Potessi, Avessi e Fossi eran tre scemi
che giravano il mondo sconsolati.
Di progetti di vita erano pieni,
ma non se n’è mai visti realizzati.
Tesoro – commentava con vigore –
di idee e di sassi ognun si può nutrire,
basta che non ritenga che l’amore
possa la bella vita garantire”.

 
“ Chi dalla lotterie spera soccorso-
diceva sferruzzando un bel golfino-
metterà lungo il pelo come un orso
mentre aspetta il favore del destino”
Profumata di talco e tenerezza,
io bevevo proverbi e caffè d’orzo.
Così si tramandava la saggezza,
gustata piano piano, sorso a sorso.

Post correlati

Il miracolo della radio

Il miracolo della radio


Il miracolo della radio

  Circa settanta anni fa, mia zia insegnava in un paese vicino Grosseto. A scuola avevano una radio, fatto piuttosto insolito e, a volte, capitava che le maestre facessero ascoltare agli alunni qualche spezzone di programma (erano abbastanza all'avanguardia), cosa che ai...

Anna & Annina – Microstoria di Fulvia Perillo

Anna & Annina - Microstoria di Fulvia Perillo


Anna & Annina - Microstoria di Fulvia Perillo

Un'altra divertente microstoria di Fulvia Perillo...La signora Annina era un’amica di mia nonna che frequentava casa nostra quotidianamente. Si davano del lei, perché allora il tu era riservato ai familiari o alle amicizie risalenti all’infanzia. Invece Annina (il diminutivo...

Vita e opere di Esaù :-)

Vita e opere di Esaù :-)


Vita e opere di Esaù :-)

 Mio zio Alfredo, detto anche il Conte Pelo, aveva molti amici, a partire da quelli d’infanzia come il Dodo per arrivare agli amici del Bar La Vasca, numerosi e variegati, con cui si incontrava quotidianamente per parlare di calcio, automobili e donne. Un caso a parte era quello di...

Lascia un commento