Pensieri di un’anima passionale

Pensieri di un’anima passionale

Pensieri di un’anima passionale (Ed. Palladio, pag.117)

Chi è Vittorio Ciani

Roberto Siniscalchi si cela dietro allo pseudonimo Vittorio Ciani.

Alla domanda perché scrivere con uno pseudonimo l’autore risponde così: “Vittorio Ciani rappresenta l’avvio ad una carriera (se così si può definire) da scrittore. E’ colui che si è prestato come portavoce di ciò che nella quotidianità non rivelo, per tanti motivi.

Nato a Salerno nel 1967, città dove ancora vive, Roberto dopo un primo anno di scuole superiori con indirizzo elettromeccanico, si trova quasi costretto dalla famiglia a collaborare nella bottega del padre per contribuire al fabbisogno della famiglia.
Nel 1990, dopo aver adempiuto al servizio di leva obbligatorio ed essersi sposato, apre la sua falegnameria che ancora oggi è il suo lavoro.

In seguito alla separazione dalla moglie, si ritrova a vivere da solo. Complice la solitudine, ha modo di conoscersi più profondamente e inizia ad esprimere le sue sensazioni più intime attraverso la scrittura, una passione che ha sempre avuto fin dall’adolescenza, ma che, fino ad allora, non ha potuto coltivare.

Inizia a pubblicare su facebook, poi l’inaspettato apprezzamento di molti lo spingono a creare una pagina dedicata ai suoi pensieri e da lì nasce Vittorio Ciani.
Per una maggiore libertà di espressione, anche nella scelta delle immagini che accompagnano i suoi scritti, apre un blog su tumblr.

Qui pubblica aforismi, poesie classiche d’amore, poesie erotiche, altre dedicate agli amici e ai figli. Si cimenta, con ottimi risultati, anche in scritti sul bondage, raccontando il suo punto di vista in versi o attraverso precisazioni sull’argomento. Un mondo particolare del quale fa parte da qualche anno. E’ in via di sviluppo un breve romanzo d’amore/erotico che ha proprio come tema il bondage.

Di cosa parla Pensieri di un’anima passionale

E’ una raccolta di poesie, aforismi, pensieri e riflessioni che hanno come tema l’amore.

 

“L’intenzione di questo libro, non è di dare delle soluzioni, né di insegnare qualcosa. Qui dentro c’è solamente la voglia e l’intenzione di proporre punti di visione che, in molti casi, sfuggono o non sono propri. Offrire una prospettiva diversa e mettere il lettore nella condizione non solo di darsi alcune risposte, ma soprattutto di porsi delle domande. Poi le risposte nascano da sé.” Dice l’autore.

 

Eugenio Siniscalchi, fratello dell’autore e artista affermato nel campo dell’arte figurativa, si è prestato a realizzare due grafici, presenti nel libro, lasciandosi ispirare liberamente da altrettante poesie.

Cosa ne penso

“Il vero silenzio non è quello di chi ha smesso di parlare, ma quello di chi ha scelto di non comunicare più.”

E’ così, con questa frase, che inizia il libro. Parole importanti, pesanti che necessitano di una seconda, terza lettura. Vanno digerite, metabolizzate. Già il termine silenzio fa sempre un certo effetto. Viene subito in mente la solitudine, una completa assenza di suoni, rumori, voci, il far tacere in maniera coercitiva, l’oblio oppure il silenzio della morte; insomma tutte immagini che provocano una leggera inquietudine.

Proprio attraverso questo concetto, l’autore cerca di andare al di là delle semplici definizioni. A volte anche senza parlare si possono trasmettere sentimenti ed emozioni, ma quella è un’altra storia: lui parla di “vero” silenzio. Nella coppia, ad esempio, quando non si comunica più nell’intimo. Sì, perché questo libro è incentrato sull’amore tout court.

Il mondo poetico e amoroso dell’autore è infatti molto vasto. Si parla di amore sentimentale e platonico per il proprio amante, ma anche di quello non meno forte e prepotente che si prova per i figli o per la famiglia. Fino ad arrivare all’amore erotico che può anche sfociare nel mondo, ancora per molti verso sconosciuto, del Bondage, diventato tendenza dopo il successo editoriale della trilogia delle “Cinquanta sfumature” di E.L.James

Questo libro di poesie e riflessioni sull’amore, è molto più di quanto ci si potrebbe aspettare. Indubbiamente è la sofferenza amorosa il filo conduttore, ma Vittorio Ciani non si lascia ingabbiare emotivamente e spazia in lungo e largo su questo terreno per nulla facile da percorrere. Amore quindi inteso come appartenenza, complicità, felicità, dolore, delusione. Quanto è complesso questo sentimento che ci accomuna tutti?

Ho divorato a morsi la mia gioventù
bruciato tutte le tappe dell’adolescenza,
imparando, dagli elementi peggiori, a sopravvivere.

Ma non ho perso l’ebrezza e la voglia di sentire i brividi
(quelli che scuotono l’anima).

La mia sete non è placata,
sono ancora capace di dare un senso al tempo che passa,
di muovere gli astri e le piante per Amore.

Vittorio Ciani cerca di rispondere a modo suo, attingendo dalle esperienze del proprio vissuto, simile a quello di molti altri. Forse è per questo che le sue poesie trovano consensi, arrivano come un missile all’anima del lettore che gli perdona anche la forma non convenzionale e qualche pecca stilistica.

Sono un cuore facile da abbracciare… ma difficile da tener stretto, dice, per nulla intimorito nell’esporsi nudo nei propri aneliti più intimi, tanto da inserire nella raccolta una Presentazione dove si racconta senza pudore né vergogna. Quando le proprie azioni non arrecano danno a nessuno e il rispetto per l’altro è totale, ogni esperienza di vita arricchisce, sembra volerci suggerire con il suo linguaggio semplice e immediato.

Sicuramente una raccolta originale e ricchissima che emoziona, accompagnando chi legge lungo i sentieri tortuosi delle emozioni umane. Una personalità sensibile e profonda, quella dell’autore, che trasmette sentimenti veri e di questo il lettore se ne accorge.

 

 

Una lettura consigliata, piacevole, adatta a tutti quelli che non hanno paura di addentrarsi nei cunicoli del cuore umano e che hanno ancora voglia di scoprire nuove cose.

Post correlati

Ternu Dio, raccolta di poesie di Filippo Di Francisca

Ternu Dio, raccolta di poesie di Filippo Di Francisca


Ternu Dio, raccolta di poesie di Filippo Di Francisca

Filippo Di Francisca è nato e vissuto a Resuttano, un piccolo paese in provincia di Caltanissetta la cui popolazione attiva è impegnata prevalentemente nell’agricoltura. Da giovane ha fatto il falegname ma nel tempo si è dimostrato molto creativo ed intraprendente al punto di aprire delle...

L’azzurro dentro, poesie di Paola Carmignani

L'azzurro dentro, poesie di Paola Carmignani


L'azzurro dentro, poesie di Paola Carmignani

Chi è Paola Carmignani Impiegata in un’Azienda Multinazionale del settore cartario, vive ad Altopascio (LU). Scrive versi dal 2013 e ha ricevuto numerosi riconoscimenti, superando la quota cento! Ultimo, in ordine cronologico, è stato il primo posto per silloge al prestigioso...

Istantanee di pensieri… di Tommaso Dani

Istantanee di pensieri... di Tommaso Dani


Istantanee di pensieri... di Tommaso Dani

Istantanee di pensieri... è l'opera prima di Tommaso Dani, una specie di diario meditativo/spirituale, una sequenza di parole gettate, quasi per caso, sulla carta.Ma in mezzo a questa selva di allucinazioni, suggestioni e folgorazioni, dopo il primo inevitabile smarrimento, il lettore più...

2 Comments

  1. Carmen Silvestro 27 December 2018
    Rispondi

    Bellissima recensione che, per me, rispetta perfettamente quello che ho percepito nel leggerlo.
    L’ho letto due volte, la seconda volta ho colto sensazioni e situazioni non metabolizzate nella prima lettura. Davvero un bel libro pieno di emozioni che coinvolgono.
    Se posso aggiungere; per riceverlo è stato semplicissimo, facendomelo spedire direttamente a casa e senza grosse spese aggiuntive (per i fans delle sue pagine ha riservato alcune offerte particolari ed in più si può riceverlo con dedica autografata personalizzata ed autografata dall’autore)
    Basta mettersi in contatto con lui attraverso i suoi siti:
    https://www.facebook.com/Legati-oltre-lanima-II-155482087990839/

    Oppure:
    https://www.facebook.com/MasterSoul-771327849651781/?epa=SEARCH_BOX

    O anche:
    https://vittoriocianimastersoul.tumblr.com/

    • Letteratura e dintorni 9 May 2019
      Rispondi

      Mi fa piacere cara Carmen… felice di aver colto lo spirito del libro. Continua a seguirci 🙂 Buona gironata!

Lascia un commento