“Gemini” esordio di Omar Costenaro

“Gemini” esordio di Omar Costenaro

(Ph copertina Fantasmitalia)

Chi è Omar Costenaro

Giovane scrittore emergente del panorama fantasy italiano, Omar Costenaro è nato 25 anni fa a a Marostica, una piccola città del Veneto. Fin da bambino appassionato lettore dei grandi classici del genere, ha cominciato molto giovane a scrivere racconti, ispirandosi proprio agli intriganti protagonisti delle storie che leggeva.

 

Con il tempo, le brevi avventure che aveva scritto si sono arricchite in spessore, i personaggi sono diventati più complessi, le

Omar Costenaro

ambientazioni si sono evolute e la trama si è intrecciata al punto da dare vita a un vero è proprio romanzo.

 

È nato così Gemini, la sua prima opera fantasy, ideata all’età di sedici anni. In seguito Costenaro si è cimentato con altri generi letterari, esplorando forme e contenuti diversi, fino al romanzo giallo A night in Alldale, uscito nel 2017.

Di cosa parla Gemini

Protagonista è la magia, il potere sovrannaturale concesso solo a pochi eletti e minacciato da una forza oscura che se ne vuole appropriare togliendola ai maghi. La magia è nelle mani di Syter, che dovrò trasmetterla al suo allievo, Ologold, in una realtà distopica dove le uniche forme di vita sono creature sovrannaturali, immortali e capaci di viaggiare nel tempo.

Il presente e il passato, milioni di anni fa, quando tre gemelli, Jake, Andy e Luke, si imbattono in questo potere arcano: tre ragazzini, unici superstiti del loro villaggio insieme allo sciamano, che lottano per la sopravvivenza, mentre i piani temporali si intrecciano e sono collegati l’uno all’altro dalla magia, la chiave per riscrivere il presente, disegnare il futuro e riportare l’ordine degli eventi al proprio posto.

Ma cosa è la magia? Un’arte occulta? Un’illusione? Un potere sovrumano? Un termine per definire qualcosa di indescrivibile? E, poiché la storia dei tre gemelli, nel tempo presente, è considerata una leggenda, come è nata la magia se il racconto tramandato potrebbe non essere vero? Tra suspense, colpi di scena, battaglie, trame e insidie, ecco che si arriva alla conclusione del tutto: Gemini, ovvero il principio, la leggenda dei tre gemelli, che la magia l’avrebbero creata, la guerra tra Syter e Key per controllarla e, infine, il viaggio nel tempo dello stesso Syter e del suo allievo Ologold per salvarla. Fino all’epilogo, nella terza dinastia, anno 1899…

Cosa ne penso

Definire Gemini solo un romanzo fantasy sarebbe riduttivo. Pagina dopo pagina, personaggio dopo personaggio, ambientazione dopo ambientazione, si scoprono contaminazioni con la fantascienza e con il romanzo di avventura, tra riflessioni filosofiche e salti temporali.
Non è un libro facile da leggere, quello che il giovane Omar Castenaro ha “pensato”, come lui stesso scrive, quando aveva appena sedici anni. Tanto difficile da seguire, che prima dell’inizio della storia, l’autore offre ai lettori una mappa temporale, una “Guida ai viaggi nel tempo” che è necessario consultare, almeno una volta, per comprendere il complesso sistema di date in cui si articola la trama.

 

Gemini è un romanzo distopico, gelido, come è gelido il pianeta SFX, dove ha inizio il libro, «una landa desolata e ghiacciata, dove regnavano soltanto la solitudine e la tristezza», famoso per gli innumerevoli cristalli colorati che crescono sul terreno come se fossero alberi, una caratteristica che gli è valsa il nome di Pianeta dei cristalli. È una storia disallineata, dove i salti temporali si susseguono, ogni volta arricchiti da personaggi e situazioni, che trascinano il lettore in un avvincente caleidoscopio asincrono, solo apparentemente confuso.

Non ci sono risposte ai quesiti che i protagonisti – il maestro Siyter e l’allievo Ologold, i tre gemelli, Jake, il più saggio, Andy, l’irruento, e Luke, il più ingenuo – si pongono, ma un’unica certezza: il presente è ciò che si è stati nel passato, dove si nasconde anche la chiave per capire il futuro. Comprenderlo è cambiarlo.
Il lettore tuttavia non si lasci impressionare, perché via via che le vicende si dipanano e i caratteri si definiscono, tutto diventa più chiaro e magicamente (sic!) il tempo si allinea. Si capisce che quei personaggi sapientemente avvolti dall’autore in un’aura di mistero, in realtà non sono i veri protagonisti della storia, ma le figure più importanti le cui azioni convergono verso l’unica vera main character di Gemini: la magia, una forza primordiale che nasce dai quattro elementi naturali – aria, acqua, terra e fuoco – senza la quale il mondo (o i mondi) non può progredire.

C’è dentro molto in questo libro, si percepiscono le avide letture che hanno accompagnato la crescita dell’autore, che ne hanno stimolato la curiosità, che lo hanno spinto a porsi domande e a cercare risposte. Gemini è una storia appassionante, da leggere e su cui riflettere, un libro forse in alcuni tratti acerbo, in cui manca l’esperienza dello scrittore navigato, anche nelle scelte linguistiche e nella costruzione delle frasi. Ma niente che non sia perdonabile a un autore così giovane e già capace di dare forma di romanzo alla sua fervida immaginazione, che – non c’è alcun dubbio – continuerà a regalare ai lettori storie ed emozioni.

 

(Lina Senserini, docente e giornalista)

Post correlati

Cartolina dal Mystic Dream Hotel, esordio di Marco Alberici

Cartolina dal Mystic Dream Hotel, esordio di Marco Alberici


Cartolina dal Mystic Dream Hotel, esordio di Marco Alberici

(Ph di copertina, dal web)Chi è Marco Alberici Residente nel comune di Castiglione della Pescaia (Gr), ha ricoperto il ruolo di manager per oltre vent’anni. “Un giorno mi sono detto che la vita avrebbe potuto offrirmi anche qualcosa di diverso. Imparare un nuovo mestiere...

“Solo all’amore puoi dare un nome” di Francesco Giardina

"Solo all'amore puoi dare un nome" di Francesco Giardina


"Solo all'amore puoi dare un nome" di Francesco Giardina

Questa recensione è a cura della scrittrice Lella Sansone, che ringraziamo per la professionalità e puntualità con le quali legge e commenta le opere.Chi è Francesco Giardina Francesco Giardina è un giovane autore nato in Sicilia che sin dalla nascita vive a Serra San Bruno, località...

Gianni Verdoliva, scrittore talentuoso ed eclettico

Gianni Verdoliva, scrittore talentuoso ed eclettico


Gianni Verdoliva, scrittore talentuoso ed eclettico

Con piacere pubblico l'intervista a Gianni Verdoliva, un talentuoso scrittore esordiente.Verdoliva vive e lavora a Torino. Personalità poliedrica, è giornalista pubblicista, scrive per varie testate e collaboracon il mensile Polizia e democrazia, ma anche counsellor professionista...

Lascia un commento