Chi è

Dianora Tinti

Tre foto della scrittrice Dianora Tinti Due foto di Dianora Tinti Foto di Dianora Tinti
  “Guardare nel proprio cuore senza la vigliaccheria di non seguirlo in nome di una ragione che soffoca, riconoscere le proprie emozioni, leggersi in profondità senza mentire a se stessi...” questo ci dice Dianora Tinti nei suoi romanzi.

 

Attratta da tutto ciò che riguarda i sentimenti, le piace esplorare l’animo umano per cercarne i lati più intimi, nascosti e sfuggenti. Un lavoro duro, sporco, difficile, perchè la nudità dell’anima fa paura… ma affascina! Così il lettore è spinto a guardarsi dentro senza veli, con grande onestà perchè, afferma convinta, la ragione non è sempre la migliore consigliera nella vita…

Dianora vive tra la Maremma e l’Argentario. Ha origini toscane/pugliesi ma il legame con il sud, il Mediterraneo, è sempre stato e rimane fortissimo. Se ne sente la calore, il sapore, l’odore nei suoi romanzi, in gran parte ambientati proprio là.

Passionale per natura e (troppo spesso) razionale per necessità, veniva soprannominata da sua nonno Una canna pensante per quel suo fisico esile, quei capelli biondi e quegli occhi curiosi affamati di vita. Ma anche per il carattere apparentemente docile che in realtà nasconde, invece, una grande forza e capacità di adattamento alle intemperie della vita.

E’ del segno dei gemelli, ascendente scorpione che, dice lei, le dà quella profondità e spiritualità che spesso mancano ai gemellini, eterni Peter Pan.

Ha la fortuna di poter contare su tre/quattro amiche vere che le sono vicine dall’età adolescenziale (negli affetti, a dispetto del segno zodiacale, è molto stabile) e che lei ritiene siano un vero e proprio dono! Paragona l’amicizia all’amore, ma senza le complicazioni del sesso (il che non è poco!).

Insomma Dianora è una donna che, come le protagoniste dei suoi romanzi, sa vivere di emozioni, di sentimenti, di gioie e dolori. Capace (non senza difficoltà) di accettare il proprio passato e di perdonarsi, trasformando le avversità, che comunque fanno parte della vita, in vere e proprie opportunità e prendendo da queste nuovi slanci e nuovi entusiasmi.

fotoNOTIZIE SU DI LEI… COSA FA

Dianora Tinti, scrittrice, giornalista pubblicista, blogger e critica letteraria. Laurea Magistrale in Scienze Economiche e tre diplomi post lauream.

Lavora presso la Provincia di Grosseto e si occupa di Cultura, Sociale e Pari Opportunità.

 

COLLABORAZIONI

Maremma Magazine

 

Ha collaborato con il quotidiano Il Tirreno per la parte culturale e da alcuni anni collabora con Maremma Magazine, mensile di informazioni turistiche e culturali sulla Maremma, nel quale cura una rubrica dal titolo “Donne di Maremma” dove ogni mese intervista una figura femminile maremmana che si è distinta in vari campi. Sempre sulla stessa rivista si occupa anche di cultura e recensisce le ultime novità letterarie, dando particolare risalto a quelle di autori toscani.

 

FOTO-GALLERIA-ARTI-IN-CORSO Collabora ed è socia onoraria dell’Associazione Culturale Arti in Corso costituita dalla gallerista romana Adriana Aromolo con la quale, oltre ad eventi culturali di vario tipo, realizza a Magliano in Toscana i “Tè Letterari”, incontri informali durante i quali autori vengono intervistati da lei e dalla giornalista Rai Teresa Saccone (nella Foto Galleria Arti in Corso)

 

Collabora con l’emittente televisiva locale TV9, visibile in tutta la Toscana, per la quale attualmente sta registrando, in veste di critico letterario, la settima serie del programma QUANTESTORIEVUOI  in onda tutti i venerdì alle ore 21.00: la trasmissione che mette d’accordo libri e TV.

Puntate dedicate alla letteratura, agli scrittori e ai libri toscani e non (nella foto sotto negli studi di TV9 con la nota cantante Valeria Rossi, oggi anche scrittrice, e la giornalista Francesca Ciardiello che conduce la trasmissione. A destra Enrico Bistazzoni che cura gli approfondimenti letterari)

 

quantestorievuoi

 

Collabora con i portali della cultura toscana Toscanalibri Sienalibri con interviste e recensioni critiche;

 

Collabora ed è socia del Circolo Nazionale IPLAC (Insieme per la cultura);

 

Collabora con le associazioni del luogo ed il Comune di Magliano in Toscana per la realizzazione di eventi culturali, presentazioni di libri e dell’Asta delle poesie e il Premio per poeti Magliano in Toscana, concorsi letterari a livello nazionale;

 

Fa parte della giuria del Concorso Nazionale Grosseto Scrive organizzato da Fondazione Grosseto Cultura;

 

Fa parte della giuria del Concorso Letterario Nazionale Argentario organizzato dall’Associazione Culturale Metamorphosis di Roma;

 

Fa parte della giuria del Concorso internazionale di Poesia Apri il cuore alla poesia di Cosenza promosso da Edizioni Atlantide;

 

Fa parte del Comitato editoriale della Casa Editrice Pegasus Edition di Cattolica (RM);

 

E’ Direttore della collana Passion edita dalla Casa Editrice Pegasus Edition di Cattolica (RM);

 

Per circa 10 anni è stata Presidente della Commissione Provinciale superamento barriere architettoniche di Grosseto ed ha annualmente organizzato un concorso letterario da titolo “Diversi ma uguali” per i ragazzi delle scuole medie inferiori e superiori della Provincia di Grosseto volto a sensibilizzarli al tema dell’handicap.

 

 PUBBLICAZIONI

libri • Nel 2007 pubblica il romanzo “Il pizzo dell’aspide” un’appassionante storia d’amore giunto in breve tempo alla sedicesima ristampa (Editore Albatros) Il romanzo viene anche registrato in formato audio per non vedenti, entrando a far parte della nastroteca nazionale dell’Unione Italiana Ciechi

 

• Nel Luglio 2009 pubblica il romanzo “Il giardino delle esperidi” (Pagliai Editore) ambientato nella minuscola e selvaggia isola di Marettimo, nelle Egadi

 

• Nel 2010 scrive il racconto “Caruso”

 

 

• Nel 2012 pubblica il romanzo “Storia di un manoscritto” (Pagliai Editore) che, per una sorta di attaccamento alle proprie radici, ha come scenario proprio la Maremma, una terra che ancora oggi riesce a sprigionare oscure alchimie e strani poteri

 

• Nel 2016 esce la nuova edizione (anche ebook) del “Il pizzo dell’aspide” (Delos Book)

 

 

PREMI VINTI

Con “Il pizzo dell’aspide”

La Menzione d’onore al XIV Premio letterario internazionale“Trofeo Penna d’autore 2008″ di Torino Il Diploma d’onore al premio letterario “Il folle cupido 2009” di Viterbo Risulta anche tra i vincitori della XXX edizione “Trofeo verso il futuro Città di Avellino”2008 2^ posto assoluto al “Premio letterario Città di Montecatini” 2009 E’ tra i premiati della XXVI edizione del Premio letterario “Città di Cava de’ Tirreni” 2009 2^posto assoluto al Concorso di letteratura nazionale 2010 “La freccia di cupido”di Taranto 2^ posto assoluto al concorso letterario nazionale “Valentina 2011” di Ascoli Piceno

Con “Il giardino delle esperidi”

Il Premio Speciale della Giuria al concorso letterario “Il litorale” di Massa Carrara. Oscar della letteratura italiana

Con “Storia di un manoscritto”

Nel 2014 il Premio della critica al Premio Letterario Internazionale “Città di Cattolica – Pegasus Literary Awards, detto L’oscar della letteratura italiana (a sinistra un articolo tratto dal quotidiano La Nazione a firma della giornalista Irene Blundo)

Con il racconto “Caruso”

1^ posto assoluto al Concorso Nazionale “Se questo è un uomo” di Castiglione Olona. 1^ posto segnalaz. speciale Bando lett. europeo “Città di Montieri” Maggio 2010 tra i vincitori del concorso letterario “Laboratorio Gutenberg” Roma – Gennaio 2011

 

RICONOSCIMENTI

 

Nell’ottobre 2007 riceve, dal Presidente Parducci della De.A. Demografici Associati, durante la serata inaugurale del Convegno Nazionale 2007 a Viareggio, ed alla presenza del Sottosegretario di Stato al Ministero dell’Interno On. Francesco Bonato una targa di riconoscimento per il suo impegno culturale;

417324_350139341676675_1140580727_n

Nel 2010 Toscana libri, il portale della cultura toscana, sceglie la scrittrice come testomonial degli scrittori toscani ritraendola in un manifesto (a sinsitra), con sfondo il litorale Maremmano, che viene distribuito in tutte le più importanti fiere del libro italiane, compresa quella di Torino.

 

Nel settembre 2010 l’Associazione C.S.R.T. dell’Isola di Marettimo detta l’isola sacra, situata nelle Egadi, consegna alla scrittrice targa diriconoscimento per aver ambientato li’ Il Giardino delle esperidi, suo secondo romanzo.

 

20140501_101432

Nella primavera 2014 viene insignita dal comune di Magliano in Toscana (GR) con l’alta onorificenza del  Maglio d’argento (a destra) con la seguente motivazione: Per aver contribuitocon la sua penna magica a far conoscere Magliano e la Maremma. Con gratitudine.

 

riconoscimento-Pietro-Magagnini

Nell’agosto 2014 nell’ambito della serata in ricordo del castiglionese Pietro Magagnini riceve dal Comune di Castiglione della Pescaia (GR) riconoscimento per l’impegno letterario profuso nel promuovere la cultura in Toscana ( a sinistra con il giornalista Enrico Giovannelli e Stefania Toninelli)

 

 

 

 

Un riconoscimento per il suo lavoro di scrittrice e giornalista, per il suo impegno nel promuovere i libri e la cultura in Toscana anche attraverso la trasmissione televisiva Quantestorievuoi su TV9, le è stato consegnata a settembre 2015 al Teatro Guglielmi  di Massa Carrara (sotto) .

riconoscimento Massa Carrara

 

 

Nell’aprile 2016 nella Repubblica di San Marino è stata insignita del titolo di Golden Woman Dianora Tinti Premiazione Golden Woman2016  (a destra) dal dottor Sarra per i suoi meriti culturali, sia come scrittrice che giornalista. Il prestigioso riconoscimento è riservato ogni anno a donne di chiara eccellenza nei vari contesti culturali, artistici, politici, sociali e scientifici nazionali.

 

Guarda il video della premiazione

 

 

Quantestorievuoi TV9 Intervista alla scrittrice Dianora Tinti

La scrittrice Dianora Tinti intervistata da Radio Read Mi Italia 2013

Spot per l’uscita del romanzo “Storia di un manoscritto” di Dianora Tinti

Intervista Di valeria Massenzi su Dol’s Magazine

CondividiShare on Facebook49Share on Google+8Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1Pin on Pinterest0Email this to someone