Fra arte e letteratura il libro “Macchie d’anima” di A.M. Scaramuzzino

Fra arte e letteratura il libro “Macchie d’anima” di A.M. Scaramuzzino


Macchie d’anima di
Anna Maria Scaramuzzino
(Ed. Il Foglio, 2017)


Chi è Anna Maria Scaramuzzino

Nata a Campiglia Marittima, laureata in lettere presso l’Università di Pisa, insegna presso un liceo di Cecina (LI), ha un passato da giornalista radio televisiva.

La sua passione per l’arte e la letteratura ha dato viva a questo romanzo.

Di cosa parla Macchie d’anima

Grazie alle ricerche appassionate del personaggio principale, un bancario insodisfatto e affascinato dalle discipline umanistiche, i Macchiaioli tutti, riprendono vita.


Un giorno infatti l’uomo inciampa” casualmente in un bozzetto che ritrae una combriccola di artisti dell’800. Ciascuno è immortalato dal tratto di Adriano Cecioni che ha rappresentato il gruppo di amici riunito nel mitico Caffè Michelangiolo di via Cavour a Firenze che sulla fine dell’ottocento rivoluzionò il modo di fare pittura.

 

Contemporaneamente alla riscoperta del contesto patriottico nel quale i giovani macchiaioli si sono mossi, il protagonista indaga non soltanto il loro animo e i loro sogni, ma anche il suo, per troppo tempo rinchiuso in una vita che non era la sua.

Cosa ne penso

Pur essendo un’opera ambiziosa, Macchie d’anima non è un saggio d’arte, ma una raccolta di undici racconti ispirati all’opera dei Macchiaioli che mette al centro la crescita e la consapevolezza interiore degli individui.
Prendendo spunto da alcuni cenni biografici e pittorici, si snodano queste storie in un racconto contemporaneo che le raccoglie tutte.

Il titolo ci riporta alle macchie di colore dei pittori, all’appellativo (macchiaioli) nato in senso dispregiativo, anche se poi la storia ha riconosciuto questo movimento artistico italiano come il più impegnato e costruttivo dell’ottocento.

La macchia di cui parla l’autrice è però anche quella sull’onore, sul cuore, quella che ognuno di noi ha e che deve obbligatoriamente elaborare e superare per raggiungere la serenità e la pace interiore.

Anche se contestualizzati in epoca e ambiente che ne riflettono spirito e ideali, i Macchiaioli sono stati caratterizzati soprattutto dal punto di vista umano. Biografie, curiosità, aneddoti e peculiarità ci riportano i loro caratteri, le loro aspirazioni e fantasie, la loro voglia di libertà.

Con una scrittura garbata e naturale, Anna Maria Scaramuzzino ci riporta in un’altra epoca, ci fa rivivere altre atmosfere che ricordano come trama Midnight in Paris, il fortunato film di Woody Allen dove un uomo qualsiasi, proprio come il nostro, passeggiando per le viuzze della sua città, si ritrova nel passato, nella mitica Parigi degli anni venti da lui sempre amata.

E come il protagonista del film incontrerà e si confronterà con scrittori come Francis Scott Fitzgerald e Ernest Hemingway, il torero spagnolo Juan Belmonte o l’indimenticabile soubrette Josèphine Baker, il nostro avrà la fortuna si imbattersi in un gruppo di artisti come Lega, Sernesi, Borrani, Bechi, Signorini, Abbati, De Tivoli, Cannicci, Costa, Banti e Fattori che, attraverso le loro opere, ci riporteranno in una Toscana passata, ma non completamente perduta anche grazie alle loro opere.


 

Condividi:

Post correlati

“Il profumo della libertà” il nuovo romanzo di Carlo Sorgia

"Il profumo della libertà" il nuovo romanzo di Carlo Sorgia


"Il profumo della libertà" il nuovo romanzo di Carlo Sorgia

Il profumo della libertà La storia di Raimondo e il suo sogno di libertà nella Cagliari del 1812 di Carlo Sorgia (Edizioni Della Torre, 2022) Chi è Carlo Sorgia Autore eclettico, classe 1949, con i suoi scritti spazia dalla narrativa, al romanzo storico fino alla poesia...

Concorsi gratuiti: Il piacere di raccontare… e di fotografare

Concorsi gratuiti: Il piacere di raccontare… e di fotografare


Concorsi gratuiti: Il piacere di raccontare… e di fotografare

Segnaliamo questo concorso letterario e fotografico gratuito aperto a tutti, volto a premiare Racconti inediti e Fotografie che raccontino una storia. La Sfida creativa inizia il 30 luglio e terminerà il 30 settembre. Una Giuria tecnica e una Giuria popolare assegneranno i premi ai primi...

La Maremma in un concorso letterario e fotografico

La Maremma in un concorso letterario e fotografico


La Maremma in un concorso letterario e fotografico

Segnaliamo questo Premio letterario, alla sua prima edizione, in memoria di Mario Innocenti, editore toscano.   Il Premio è organizzato dalla Casa editrice Innocenti, memoria storica della provincia di Grosseto, e il tema è la Maremma con le sue storie, tradizioni e...

Lascia un commento