Il miracolo della radio

Il miracolo della radio

 

Circa settanta anni fa, mia zia insegnava in un paese vicino Grosseto.

 

A scuola avevano una radio, fatto piuttosto insolito e, a volte, capitava che le maestre facessero ascoltare agli alunni qualche spezzone di programma (erano abbastanza all’avanguardia), cosa che ai bambini piaceva molto.

images

Ora, un giorno accadde che la apprezzata ma vecchia radio smise di funzionare, tra la costernazione di maestre e ragazzi. Come si fa, come non si fa, alla custode venne in mente che aveva sentito dire che il prete del paese sapeva fare piccoli lavori, si intendeva anche di radio.

 

Così mia zia lo mandò a chiamare e gli chiese se poteva dare un’occhiata all’apparecchio. Il prete fu gentile e cercò di vedere che problema c’era. Pare che ci abbia lavorato piuttosto a lungo. Alla fine la radio ripartì, con grande soddisfazione di tutti. La cosa curiosa è che erano avanzati due pezzi piuttosto voluminosi…

 

Nessuno ha mai capito, credo sacerdote compreso, come questo sia potuto accadere. Miracoli della fede? Mah …

Post correlati

Anna & Annina – Microstoria di Fulvia Perillo

Anna & Annina - Microstoria di Fulvia Perillo


Anna & Annina - Microstoria di Fulvia Perillo

Un'altra divertente microstoria di Fulvia Perillo...La signora Annina era un’amica di mia nonna che frequentava casa nostra quotidianamente. Si davano del lei, perché allora il tu era riservato ai familiari o alle amicizie risalenti all’infanzia. Invece Annina (il diminutivo...

Vita e opere di Esaù :-)

Vita e opere di Esaù :-)


Vita e opere di Esaù :-)

 Mio zio Alfredo, detto anche il Conte Pelo, aveva molti amici, a partire da quelli d’infanzia come il Dodo per arrivare agli amici del Bar La Vasca, numerosi e variegati, con cui si incontrava quotidianamente per parlare di calcio, automobili e donne. Un caso a parte era quello di...

Lacrime per un matrimonio

Lacrime per un matrimonio


Lacrime per un matrimonio

 Dunque, la mia mamma, che molti amici anche di FB hanno avuto per maestra, era donna piuttosto determinata, di una buona cultura e mentalità pratica. Aveva però due debolezze: una, il festival di Sanremo, che mi ha trasmesso con carattere dominante.L'altra, evidentemente recessiva...

Lascia un commento