L’inferno di Dante in un fumetto

L’inferno di Dante in un fumetto

Chi non conosce la Comedìa, o Commedia, conosciuta soprattutto come Divina Commedia?  L’opera di Dante ormai universale che ha incuriosito studiosi e ispirato artisti come Gustave Doré, Salvador Dalì o Renato Guttuso, tanto per fare qualche nome…

 

Nell’aprile di quest’anno una piccola casa editrice, IlViandante, ha deciso di ridare vita a quest’opera attraverso una notevole graphic novel realizzata dal duo Cristiano Zuccarini sceneggiatore/Ernesto Carbonetti illustratore.

 

Ringraziamo Fausto Bailo e la Premiata Libreria Marconi di Bra (Cn) che hanno reso possibile le interviste agli autori.

 

Iniziamo dallo sceneggiatore, Cristiano Zuccarini, poi a breve pubblicheremo anche quella all’illustratore Ernesto Carbonetti.

Cristiano, come è avvenuto il suo incontro con la casa editrice Il Viandante?

Cristiano Zuccarini

“Il progetto è nato in chat tra me ed Ernesto nel 2017. Nella lunga ricerca di una casa editrice (abbiamo spedito molte mail) abbiamo trovato la soluzione dietro casa, per così dire. L’editore è infatti della mia stessa città, Chieti, in Abruzzo”.

Quando sei entrato a far parte del progetto editoriale che ha consentito di realizzare della graphic novel L’inferno di Dante?

“Durante una chiacchierata con l’editore. Abbiamo valutato e parlato approfonditamente di tutti gli aspetti. Lui ha creduto immediatamente al potenziale di questo lavoro e, nonostante io avessi proposto la realizzazione dell’integrale dell’inferno in 2 volumi, discutendo siamo giunti alla selezione dei canti più letti e famosi che è quella che, spero, abbiate tra le mani”.

E’ stato complesso scrivere la sceneggiatura dell’opera principe della letteratura italiana? Quanto tempo ha richiesto?

“Tantissimo e per svariati motivi. Anzitutto non sono uno sceneggiatore di professione, ho dovuto imparare con i preziosi consigli e le preziose direttive che mi ha dato Ernesto mano a mano. E’ stato davvero divertente però, lo ammetto, e all’inizio ha fatto molto il fatto che fosse semplicemente un gioco per me. Ma giocando in nove mesi, a novembre, ho terminato la stesura della sceneggiatura dell’intero inferno dantesco. Da lì abbiamo iniziato a muoverci, anche grazie all’aiuto di tre ragazze, per noi, monumentali. Non le ringrazieremo mai abbastanza.

Poi abbiamo deciso che l’integrale avrebbe richiesto tanto, troppo tempo e tante, troppe risorse. Abbiamo preferito saggiare il mercato con una selezione più snella, ma l’intenzione è assolutamente di realizzare l’integrale della commedia dantesca. Ma per questo aspettiamo i riscontri degli aridi numeri del mercato”.

Tra i personaggi che compaiono nel volume quale l’ha incuriosita di più?

L’inferno di Dante, una tavola

E’ come chiedere ad un padre quale figlio preferisce. Da Virgilio al dannato che appare solo una vignetta e dice solo due parole sono tutti personaggi strepitosi. Ma se proprio devo esprimermi, ci sono due personaggi, che non compaiono nella selezione, che sono Brunetto Latini, nel canto XV, e Guido da Montefeltro nel canto XXVII. Incuriositi? Beh andateveli a leggere :-)”.

Progetti per il futuro…

“Nell’immediato futuro, che l’opera macini interesse; l’ottimo riscontro delle copie vendute un po’ in tutta Italia avuto al salone del libro ci fa ben sperare ma aspettiamo prudentemente che i semi sparsi nello stivale attecchiscano, germoglino e fruttifichino. Nel futuro non immediato il progetto è assolutamente realizzare l’integrale di Inferno e Purgatorio. Per il Paradiso vedremo ma ne parleremo un’altra volta”.

Post correlati

Angelica Massera: “Un figlio è poco e due son troppi”

Angelica Massera: "Un figlio è poco e due son troppi"


Angelica Massera: "Un figlio è poco e due son troppi"

Dagli occhi delle donne derivo la mia dottrina: essi brillano ancora del vero fuoco di Prometeo, sono i libri, le arti, le accademie, che mostrano, contengono e nutrono il mondo. (William Shakespeare)  Angelica Massera, attrice, web creator protagonista sui social con...

“Delirium 2049” viaggio nel futuro di Fabio Panebianco

"Delirium 2049" viaggio nel futuro di Fabio Panebianco


"Delirium 2049" viaggio nel futuro di Fabio Panebianco

Fabio Panebianco, scrittore e poeta, esordisce nel non lontano 2008 con La ballata delle anime nere, prosegue poi con Il suono dei tristi pentiti (2010), La profezia del platinum tribus (2012), Disegno di sangue sopra le torri (2014), Predatori (2016) per giungere a Delirium 2049...

L’inferno di Dante, intervista all’illustratore

L'inferno di Dante, intervista all'illustratore


L'inferno di Dante, intervista all'illustratore

Dopo  l'intervista  allo sceneggiatore Cristiano Zuccarini , ecco, come promesso, quella all'illustratore Ernesto Carbonetti. A questo formidabile duo, dobbiamo la graphic novel L'inferno di Dante. Come sempre, grazie a Fausto Bailo e alla Premiata Libreria Marconi di Bra...

Lascia un commento